Flutter per lo sviluppo mobile

Flutter per lo sviluppo mobile

Cos’è e perché usarlo?

Flutter è un framework open-source creato da Google, basato sul linguaggio Dart, che viene utilizzato per lo sviluppo di applicazioni mobile multipiattaforma. Combina l’estrema facilità di sviluppo con prestazioni native cercando, però, di mantenere coerenza tra le diverse piattaforme.

Cosa lo rende migliore rispetto ad altri framework?

  1. Stesso code per tutte le piattaformeFlutter non necessita di altri componenti specifici per eseguire il rendering dell’interfaccia utente nelle diverse piattaforme. Il risultato? Si risparmia tempo e fatica, scrivendo un unico codice che sarà poi compilato nativamente per iOS e Android;
  2. Tempi di sviluppo ridotti: con la funzione “hot reload” è possibile vedere le modifiche apportate in modo istantaneo, senza rischiare di perdere lo stato corrente dell’app. Questo permette di rendere più rapido lo sviluppo senza dover ricompilare l’app ad ogni modifica. Inoltre, Flutter mette a disposizione diversi widget pronti all’uso e personalizzabili (in gran parte) e anche un ampio set di widget che ricreano alla perfezione il design di ogni piattaforma di riferimento (iOS e Android);
  3. Velocità maggiore del time-to-market: qualsiasi interfaccia che si basi su 2D può essere implementata in Flutter senza dover interagire prima con una controparte nativa. Questo accade perchè fornisce un’API per la creazione dell’interfaccia utente che astrae e renderizza tutti i componenti nativi;
  4. Prestazioni simili ad app native: contrariamente ad altri framework, Flutter non si basa su nessuna interpretazione intermedia del codice, anzi, il framework compila direttamente in codice nativo eliminando così eventuali latenze
×