Si sente parlare sempre più diffusamente di “Chief Innovation Manager

E’ la persona che passa metà del suo tempo a studiare, leggere, viaggiare, importando nuove idee e trasformando quelle divenute obsolete.
È la persona che più di tutte mette in discussione lo stato di fatto. È un ricercatore, un campione del team building e della gestione dei processi che diventano progetti.
Coinvolge, trasforma, non ha nostalgia dei suoi successi e cerca di superarsi tutte le volte.

Questa efficace definizione di hashtagCio è tratta da una bella intervista di Ivan Ortenzi a Osvaldo Danzi per il suo libro “hashtagInnovation Manager”.

Innovare non è facile, occorre che l’azienda ti sostenga senza dimenticarci ovviamente che il fine ultimo è sempre il profitto e che bisogna saper mettere a terra le proprie idee, trasformandole in un valore tangibile.